CAMPANIA > COSTIERA AMALFITANA

Fino all’800 le località della Costiera Amalfitana, rimasero isolate, perché era possibile raggiungerle solo a dorso di mulo. Oggi non c’è viaggio in Campania che non tocchi questa terra incantata, pervasa dal profumo intenso del limone, solcata da ripidi tornanti che scorrono tra cielo e mare.
Vietri, deliziosa cittadina su un terrazzamento panoramico degradante verso il mare, è celebre per le sue coloratissime ceramiche, che decorano gran parte degli edifici cittadini e la facciata di Villa Guariglia, nella frazione di Raito, sede del Museo della Ceramica.
Ravello, che offre una delle vedute panoramiche più belle di tutta la costiera, fondata nel VI secolo, conserva ancora oggi lo splendore del passato nelle bellissime ville e nelle numerose chiese. Il Duomo medioevale custodisce alcune opere preziose come le porte bronzee e l’ambone decorato a mosaico. Villa Rufolo, eretta nel ‘200, ospita ogni anno il Ravello Festival, celebre manifestazione musicale ispirata a Wagner. Il musicista tedesco rimase folgorato dalla bellezza di Ravello, che avrebbe ispirato parte del Persifal.
Straordinariamente suggestivo, il borgo marinaro di Atrani è caratterizzato da piccole abitazioni, costruite l’una sull’altra, separate da viuzze tortuose. Di grande eleganza è la chiesa del SS. Salvatore de Bireto, dove, in epoca ducale, venivano incoronati e sepolti i dogi.
Piccole case bianche scavate nella roccia e l’impotente scalinata del Duomo rendono unico il panorama di Amalfi, la prima repubblica marinara d’Italia. Presso il Museo Civico si conserva la Tabula Amalphitana, il primo codice di navigazione della storia. A sant’Andrea, l’apostolo pescatore, è dedicata la famosa Cattedrale: la struttura è dominata dal campanile, decorato con eleganti arabeschi, motivi che si trovano anche nel chiostro del Paradiso.
La fama di Positano, una delle mete più ambite del turismo internazionale, è legata alla posizione meravigliosa sulla costa, e alle decine di boutiques che con creazioni originali reinventano la moda mare. Domina il panorama la cupola maiolicata di Santa Maria Assunta, la chiesa duecentesca dove si venera la Madonna Nera, un’icona bizantina rinvenuta in mare.

 

 

   

Copyright © - Coop.P.L.A.T.A. a.r.l. - P.IVA 03162780724 - Realized by LMadv
Tel: 080 4323699 - Fax: 080 4322145 - Email:conny@turismoadarte.com