PUGLIA > SPECCHIA

Il nome viene dal cumulo di pietre a secco disposte in forma conica, chiamato “ specchia” che i Messapi utilizzavano come opere di difesa o postazioni di vedetta . La specchia di pietre era chiamata nel Medioevo
Specla de Amygdalis con riferimento agli alberi di mandorlo di cui era ricchissima la zona. Le sue strette stradine chiuse al traffico racchiudono un nucleo abitativo frutto in larga misura di un’ architettura spontanea che è giunta quasi intatta sino ai giorni nostri. Spiccano il Castello Risolo, la Chiesa e l’annesso
Convento dei Francescani Neri ed un frantoio ipogeo recentemente restaurato, testimonianza storica dell’importanza della produzione dell’olio.
Sono presenti diverse botteghe artigianali per la lavorazione del rame battuto, del legno d’ulivo, del giunco, della paglia e della pietra leccese.

 

 

   

Copyright © - Coop.P.L.A.T.A. a.r.l. - P.IVA 03162780724 - Realized by LMadv
Tel: 080 4323699 - Fax: 080 4322145 - Email:conny@turismoadarte.com