PUGLIA > LECCE

L’ hanno ribattezzata Picciola Napoli perchè in nessuna città del Sud si può trovare un così spettacolare riassunto del Barocco. Questa straordinaria fioritura architettonica è una decisione imperiale: nel 1539 Carlo V d’Asburgo elegge la città a capoluogo delle Puglie e il decreto mette in moto un incredibile boom edilizio che si prolunga per oltre due secoli: le pietre molli dei calcari teneri si piegano alla fantasia inesauribile degli artefici e si trasformano in colonne e frontoni curvi e arricciolati, festoni e nastri, putti festanti , telamoni e cariatidi. Faranno bella mostra col la loro esuberanza il Duomo con il Seminario e il Palazzo Vescovile, Santa Croce e l’annesso (ex)Convento dei Celestini, le balaustre e i portali dei palazzi.

 

MERITA UNA SOSTA:
- Una bottega artigianale di maestri cartapestai
- Il celebre pasticciotto e lu pizzu leccesi
- L’anfiteatro romano in Piazza sant’Oronzo
- La fiera di Santa Lucia (a dicembre)
- Cortili Aperti ( a maggio)

 

 

   

Copyright © - Coop.P.L.A.T.A. a.r.l. - P.IVA 03162780724 - Realized by LMadv
Tel: 080 4323699 - Fax: 080 4322145 - Email:conny@turismoadarte.com