TRADIZIONI E ARTIGIANI
 
 

 

LEGNO E GIUNCO

In Puglia si è sempre lavorato il legno, soprattutto l'olivo e la radica d'olivo, per la fattura di stoviglie, mobili, traini e utensili da lavoro. Oggi l'artigianato si orienta su molteplici strade: alcuni artigiani producono essenzialmente mobili, altri piccoli o grandi oggetti d'arredamento come  piatti, taglieri, posate, ciotole, Crocefissi ed altri giochi che sembrano usciti dai libri delle fiabe.
I rami d’ulivo ed il giunco vengono invece intrecciati per la realizzazione di cestini (come i famosi cestini per arricciare i polpi appena pescati, per la raccolta di frutta, per la lavorazione dei formaggi e per l'asciugatura della pasta fatta in casa), reti, trabucchi (una sorta di rete sospesa sul mare nelle zone del Gargano), fiscoli (filtri in giunco di forma circolare in cui, nel frantoio, si pone la pasta di oliva da sottoporre a pressatura) oppure manichini (di influenza araba) e sedie impagliare.

N. B: Un tipico formaggio pugliese, il Canestrato, prende il suo nome dai canestri di giunco, le cosiddette fiscelle, nei quali lo si fa stagionare sino a dieci mesi.

 

 

   

Copyright © - Coop.P.L.A.T.A. a.r.l. - P.IVA 03162780724 - Realized by LMadv
Tel: 080 4323699 - Fax: 080 4322145 - Email:conny@turismoadarte.com