AMBIENTE > JURASSIC PUGLIA

Fossili, impronte, resti di ominidi: la Puglia è decisamente una regione preistorica. Tracce di dinosauri sono state trovate sul Gargano, in località Borgo Celano e sull'Alta Murgia, a due passi da Altamura, nell'ormai nota Cava Pontrelli che con le sue tremila impronte di 80 milioni di anni, è uno dei giacimenti più ricchi d'Europa. Tra le grotte della regione presso la Grotta Lamalunga si sono scoperti i resti fossili di un ominide risalente al Pleistocene, custodito in una colata di stalattiti e stalagmiti.
Sul Gargano da non perdere le pitture paleolitiche della Grotta Paglicci (Rignano Garganico) e le Necropoli di Monte Saraceno (Mattinata) e della Salata (Vieste). La Grotta di Santa Maria d'Agnano (Ostuni) ha restituito la "mamma" del Paleolitico, Delia, con un feto in grembo. In pieno Salento, appena dopo Otranto, affacciata sulla baia di Porto Badisco, si trova la "Cappella Sistina" del Neolitico pugliese: è la Grotta dei Cervi, con figure astratte, scene di caccia, impronte di mani.

Gli anfratti delle Grotte di Castellana custodiscono forme e colori che lasciano senza fiato ma guardando all'insù si scoprono i corpi della colta celeste dell'Osservatorio Astronomicosirio (www.grottedicastellana.it).
A 2 Km da Castellana c'è il Parco dei Dinosauri, un itinerario preistorico con animali riprodotti a grandezza naturale (Tel. 080.4961410).
Per gli aspiranti Indiana Jones ideali campi scuola di archeologia sperimentale e l'attività didattica e divulgativa del Museo dei Ragazzi, dedicato alla preistoria (www.museodeiragazzi.it).
Per scoprire gli animali esotici mettere in agenda una giornata allo Zoosafari di Fasano, in provincia di Brindisi (www.zoosafari.it).

 

 

   

Copyright © - Coop.P.L.A.T.A. a.r.l. - P.IVA 03162780724 - Realized by LMadv
Tel: 080 4323699 - Fax: 080 4322145 - Email:conny@turismoadarte.com